La prima volta che mi hai stretto la mano

non mi hai spaventato,

abbiamo attraversato quella fredda piazza

in direzione della stazione.

La prima volta che mi hai baciato la bocca

non mi hai spaventato,

abbiamo sorriso in quella fredda sera

salutandoci senza volerlo fare.

La prima volta che mi hai detto che son bella

non mi hai spaventato,

abbiamo scherzato fuori da quel freddo bar

perdendoci in sguardi complici.

Ora mi spaventi

ogni volta che le nostre mani si stringono

e le tue dita accarezzano le mie,

ogni volta che le nostre bocche s’incontrano

e le tue labbra sciolgono le mie,

ogni volta che i nostri complimenti ci sorprendono

e i tuoi occhi illuminano il loro color scuro

e i miei probabilmente diventano trasparenti.

Mi spaventi

perché ti sto invitando

ma tu rimani ferma sul ciglio della porta

e vorrei urlarti di andartene,

e vorrei urlarti di entrare e rimanere.

Che mi spaventa perderti, ma

mi spaventa di più non poter viverti.

Elisa.

Damnbabysmile on

Facebook | Tumblr | Instagram

Condividi le mie parole se ti ci ritrovi.
Ritroviamoci insieme.

Lascia qui un tuo pensiero.