Che se potesse anche la stazione piangerebbe
per un treno che va e viene,
che parte anche se lei non vorrebbe,
si ferma di binario in binario;
che se potesse anche la stazione sceglierebbe
un treno per il quale una stazione vale l’altra.

Che se potesse anche la stazione piangerebbe
per un treno in corsa che muovendo l’aria
le asciugherebbe le lacrime e
se le porterebbe via sfrecciando,
diventando un punto ormai lontano.

Che se potesse anche la stazione piangerebbe
per i nostri corpi stretti l’uno all’altro,
momentaneamente tu sei il treno
e io un binario nel quale tornerai un giorno.
E le menti se lo chiedono, se ci stringeremo ancora,
chissà i cuori cosa si chiedono
mentre ogni mio scudo si scioglie sotto al sole
e i tuoi occhi chiamano pioggia.
Che se potessimo anche noi piangeremmo.

Elisa.

Damnbabysmile on
Facebook | Tumblr | Instagram


CONDIVIDI LE MIE PAROLE SE TI CI RITROVI.
RITROVIAMOCI INSIEME.

Lascia qui un tuo pensiero.